Conti pubblici, giudizio UE slitta ad ottobre

Slitta ad ottobre il prossimo giudizio dell’Unione Europea a proposito dei conti pubblici italiani: una buona notizia per il nuovo Governo che si spera si insedi a breve, il quale avrà modo di correggere, almeno in parte, quel che non va nelle finanze del nostro paese.

Read more

Conti pubblici, Europa conferma la crescita

L’Europa conferma la crescita dell’Italia migliorandone la stima e grazie alla manovra correttiva messa a punto dal governo Gentiloni fa altrettanto con quella relativa al rapporto tra deficit e pil, migliorando automaticamente la percezione dello Stato da parte degli investitori.

Read more

Conti pubblici, meno tasse sul lavoro ma più Iva?

Meno tasse sul lavoro e più Iva: è questo il quadro salva conti pubblici che si evince dalle parole del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, nonostante tale ipotesi fosse stata scartata senza se e senza ma dal passato premier Matteo Renzi e sancita all’interno del Def in modo ufficiale e permanente. Per ora.

Read more

Debito pubblico record, ma aumentano anche entrate

In Italia il debito pubblico, tanto per cambiare, si è attestato su nuovi livelli record, a 1890 miliardi di euro nell’aprile scorso in base ai dati forniti dalla Banca d’Italia. Il nostro debito è così alto che, per rendere l’idea, grava su ogni cittadino italiano, neonati compresi, per oltre 30 mila euro.

Read more

Banche e debiti sovrani, Moody’s avverte

E’ Moody’s l’Agenzia di rating più attiva in questi ultimi giorni con giudizi tutt’altro che incoraggianti e rassicuranti non solo dal fronte dei debiti sovrani, ma anche da quello bancario. Dopo che Standard & Poor’s ha variato l’outlook, da “stabile” a “negativo”, sull’Italia, Moody’s ha invece messo nel mirino una dozzina di banche inglesi, annunciando per queste la messa sotto osservazione del rating con la finalità di un possibile downgrade.

Read more