Borse positive. La guerra commerciale oggi non influisce sui mercati

di Daniele Pace Commenta

borseLe borse mondiali segnano risultati positivi oggi, con rally in Asia. La guerra commerciale sembra aver attenuato i suoi effetti sui mercati, almeno per oggi, e gli investitori riprendono fiducia.

Le borse

Le borse europee aprono positive. Milano è trainata da Saipem, Mediaset e Eni, mentre scende la Juventus dopo i rally dei giorni scorsi con le notizie del trasferimento di Ronaldo a Torino. Il Ftse Mib sale dello 0,14%. Londra dello 0,39%, Parigi dello 0,67%, Francoforte dello 0,38% e Zurrigo dello 0,57%.

Anche in Asia le chiusure sono state positive, con ottimi rally in Cina e Giappone. A Tokyo il Nikkei a chiuso a +1,21%, Shangai segna un +2,47% e Shenzhen un +2,51%.
In Italia, lo spread tra Btp e Bund tedeschi sale 238 punti base, e rendimento decennale al 2,7%. Oggi il governatore Bce, Mario Draghi, parlerà al Parlamento europeo.
Sale la sterlina dopo le dimissioni del ministro alla Brexit, David Davis. Sale anche l’euro, a 1,1764 dollarie a 129,98 yen.

Rimane senza oscillazioni la coppia USD/JPY, a 110,50. La Cina svaluta lo yuan, con parità fissata dalla Banca centrale cinese a 6,6393. Salgono a 3.112,1 miliardi le riserve valutarie cinesi.
Sale anche il petrolio, con il Wti a 74,05 dollari e il Brent, a 77,36 dollari per barile. L’oro sale dello 0,3% a 1258 dollari l’oncia.