Conti correnti on line: cosa li rende sicuri

di Redazione Commenta

Aprire un conto corrente è un’operazione che richiede attenzione e riflessioni, soprattutto in un periodo storico in cui le alternative sono numerose e diversificate.

La fretta alla quale la società ci ha abituato ha permesso ai conti correnti online di diventare una delle soluzioni preferite dai più, indipendentemente dalla conoscenza piò o meno precisa del settore. Il motivo è anche la facilità con cui si possono utilizzare. Ciò non significa che i conti nelle tradizionali banche siano diventati obsoleti. Si può dire dunque che rappresentano due modi diversi di vedere una stessa cosa.

Detto questo, la recensione sui vari conti online è buona, nessuno sembra aver ancora rinunciato alla loro comodità, perché è soprattutto di questo che si tratta. È interessante sapere che solitamente non si tratta semplicemente di un conto corrente, ma più precisamente di un insieme di servizi che possono essere legati anche al dossier titoli e alla carta di debito, ma questo dipende dalla tipologia e dall’Istituto di credito.

I servizi che tutti hanno in comune solitamente sono: l’accredito dello stipendio o della pensione, l’invio e la ricezione dei bonifici, il pagamento dei bollettini, F24, MAV, ricariche telefoniche e la domiciliazione di tutte le utenze.

Sono sicuri i conti correnti online?

C’è da dire che dal momento in cui sono comparsi sul mercato, i conti correnti online hanno migliorato molto i loro livelli di sicurezza. Per accedere al proprio conto online è necessario inserire il codice pin e una password che sono strettamente personali. Sono credenziali che la banca rilascia al titolare del conto corrente al momento dell’apertura dello stesso.

In fatto di sicurezza le banche mettono in pratica dei sistemi per evitare prelievi non autorizzati e accessi non desiderati di persone che non sono il titolare del conto corrente.

In molti casi per qualsiasi operazione è richiesto anche un ulteriore conferma che è quella di una password usa e getta. Questa può essere generata da un token (chiavetta personale consegnata dall’Istituto di credito) o inviata automaticamente tramite sms.

Non ci sono dati ufficiali, ma dall’andamento del mercato si può confermare che i livelli di sicurezza siano diventati molto più elevati.

Fatto sta che sono ancora molte le persone che decidono di optare per questa soluzione, per motivi di comodità o per altre ragioni.

Cosa fare per aumentare la sicurezza del conto corrente

Un conto corrente online richiede determinati comportamenti da adottare per aumentare la sicurezza.

Per prima cosa è utile non rispondere mai a email in cui si richiedono i propri dati bancari. Altra regola preziosa è quella di non aprire mai file che possono contenere virus e trojan perché, come è noto, una volta che si installano sul computer è complicato eliminarli definitivamente.

Diciamo pure che la sicurezza del conto corrente dipende molto spesso da come si utilizza la tecnologia, per questo è molto importante muoversi in Internet nel modo più corretto possibile facendo attenzione a tutte le mail che si decidono di aprire perché comunemente possono contenere virus e truffe.