Bot e Cct, i rendimenti volano al 6,5%

di Redazione 1

Nel week end i BoT a sei mesi e i CTz a 24 mesi, hanno raggiunto rendimenti che hanno impressionato: i Buoni semestrali sono stati venduti per 8 miliardi al 6,504% (+2,969% rispetto al 3,535% dei BoT collocati solo un mese fa). I CTz biennali per 2 miliardi hanno raggiunto il 7,814% (+3,186% contro il 4,628% dell’asta precedente). E’ come se sulle scadenze a corto raggio gli investitori chiedessero di essere meglio remunerati rispetto alle scadenze a lungo termine. Chiudere le aste a qualsiasi costo: é questo l’obiettivo dello Stato, e i rendimenti sono letteralmente schizzati. Per acquistare un BOT gli italiani in questo contesto hanno bisogno di maggiori garanzie o perlomeno rendimenti più elevati. La manovra aggiuntiva del neo premier Monti, sembra essere più indirizzata sull’imposizione di nuove misure fiscali che su un sistema che incentivi la crescita economica.

Questo almeno, é il sentiment dei cittadini e di alcune istituzioni, a cui si aggiunge l’incapacità degli Stati membri di Eurolandia di optare velocemente per decisioni coordinate su come risolvere la crisi del debito sovrano. Tassi così elevati rendono più difficile la restituzione del denaro e comportano una spesa più importante per il debito pubblico. Riuscirà l’Italia a far fronte a tutti questi debiti? O si continuerà a imporre tasse per reperire risorse finanziarie? Le imprese come prenderanno l’introduzione delle nuove misure atte a rimpinguare le casse dello Stato?

Monti ha presentato un programma condivisibile, in linea con la piattaforma che abbiamo presentato – dice la Mercegaglia, forse non preoccupata dell’aumento dell’IVA -. Adesso è fondamentale fare queste riforme in fretta, presto, bene e senza discussioni o conflitti fra parti politiche e parti sociali. Noi siamo pronti. Occorre anche eliminare alcune anomalie ma non solo per fare cassa, ma perchè serve anche ridurre il costo del lavoro su giovani e donne.

Proprio per ridurre le tasse sul mercato del lavoro sarà aumentata l’IVA e reintrodotta, forse, l’ICI: queste sono le promesse di Monti.

 

 

Commenti (1)

Lascia un commento