Aste Cct e Btp: nuova discesa dei rendimenti

Continuano a scendere i rendimenti dei titoli di Stato, non solo sulla curva a breve ed a brevissimo termine rappresentata dai Bot e dai Ctz, ma anche su quella e medio e lungo termine. In particolare, il Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze ha collocato nella giornata di ieri, con data di regolamento fissata per martedì prossimo, 1 settembre 2009, tre miliardi di euro di Buoni del Tesoro Poliennali (Btp) triennali, 3,5 miliardi di euro di Btp decennali, e 3 miliardi di euro di Certificati di Credito del Tesoro con scadenza a sette anni. Ebbene, i rendimenti del Btp decennale, scadenza 1 settembre 2019, sono scesi di venti punti base attestandosi ad un tasso lordo del 4,03%; leggera limatura anche per i Btp triennali, scadenza 1 luglio 2012, che hanno fatto registrare un rendimento lordo del 2,19% rispetto al 2,22% dell’asta precedente. Giù anche i rendimenti del Cct settennale, scadenza 1 luglio 2016, con un rendimento lordo annuo in calo dall’1,27% all’1,14%. Per tutte le aste, come al solito, le richieste hanno largamente superato l’ammontare offerto dal Tesoro.

Lascia un commento