Alitalia, lunedì il bando per le offerte vincolanti

di Valentina Cervelli Commenta

Lunedì sarà reso noto il bando per le offerte vincolanti di Alitalia ed uno dei commissari straordinari è decisamente chiaro su un punto: bisogna vendere bene e in fretta puntando però prima al risanamento della compagnia.

Se si lavora bene si può salvare l’intero: e questo è l’obiettivo del team che è al lavoro per non perdere Alitalia. Il commissario Luigi Gubitosi ne è convinto e lo ha spiegato parlandone con Repubblica. La fase relativa alle offerte vincolanti si esaurirà il 2 ottobre, ultimo giorno utile per la presentazione dell‘offerta: da questo punto in poi dovranno essere valutate sia le offerte sia “gli orientamenti del mercato“. Ovviamente l’ipotesi che tutti tendono a privilegiare è quella di una vendita unitaria al fine di non distruggere Alitalia in tanti piccoli pezzi. E specifica:

Vedremo chi si sarà fatto avanti, ci sarà una fase negoziale e alla fine si tireranno le somme. Nel frattempo andrà avanti la nostra gestione commissariale.

Le più gettonate al momento che hanno fatto sapere di essere in gioco dopo diversi ripensamenti?  Ryanair ed Etihad, mentre secondo alcune indiscrezioni si sarebbero fatte sentire anche Lufthansa ed EasyJet. A tutte è stato richiesto di esprimere il loro parere sui tre scenari previsti dal bando, ovvero la vendita in blocco, la ristrutturazione e la cessione dei singoli asset, il cosiddetto “spezzatino”.

Al momento tutti e tre i commissari sono al lavoro per il risanamento della compagnia a tutti i costi, rigettando eventuali accuse di conflitti d’interesse politico al mittente: la speranza è quella di mantenere, per tutti, Alitalia intatta.