Risultati asta BOT 13 Febbraio 2012

di Redazione Commenta

Anche se il mercato azionario in questo momento sta soffrendo per la situazione Europea la giornata è nel complesso positiva per l’Italia grazie ai buoni risultati ottenuti nell’asta di Bot di oggi. Sono stati collocati 12.000 milioni di euro di BOT tra annuali e flessibili.

Nel dettaglio il Tesoro ha collocato 8.500 miliardi di euro di Buoni Ordinari del Tesoro con scadenza ad un anno; il rendimento di questi è in calo rispetto al mese precedente e si attesta a 2.23%, il minimo da Giugno scorso. Sono inoltre stati collocati BOT “flessibili” a 127 giorni con un rendimento dell’1.546% per un importo totale di 3.500 milioni di euro.

La domanda leggermente in calo è riuscita comunque a coprire l’offerta ed il rendimento in netta diminuzione conferma la tendenza al recupero che l’Italia ha dimostrato avere negli ultimi mesi. Il rendimento dei titoli del debito Italiano in generale si può dire che è più che dimezzato negli ultimi due mesi e in Marzo 2012 ci si attende un ulteriore miglioramento da questo punto di vista. 

Il mercato azionario non beneficia delle buone notizie come invece ci si aspettava; le tensioni per la Grecia fanno da “zavorra” ai book di Piazza Affari, con gli investitori che navigano nell’incertezza aspettando la giornata di domani per prendere posizioni di medio periodo, in vista dell’eventuale ribasso per il close ciclico del “tracy+1“.

FTSE-MIB APRE IN POSITIVO

Lo spread BTP-Bund, che rappresenta in sostanza il “rischio Italia” in Europa subisce un altro netto ribasso (-4.23% al momento) tornando a quota 355 e stabilizzando il down-trend in corso, nonostante l’azionario sembrava aumentare la tensione invece di diminuirla.

Per il momento nonostante il FTSE-Mib sia poco sopra la parità ed in territorio incerto, non si può certo parlare di rischio crolli visto che dal punto di vista fondamentale tutti i parametri fanno pensare ad una fase di incertezza che potrà finire presto per lasciare spazio

Lascia un commento