Generali vende attività riassicurative Usa per 920 milioni

di ND82 Commenta

generaliIl piano di dismissioni di asset non strategici lanciato lo scorso gennaio dal nuovo ceo group di Generali Assicurazioni, Mario Greco, inizia ad entrare nel vivo. Il Leone di Trieste ha infatti firmato un accordo definitivo con la francese Scor per la cessione delle attività riassicurative americane per un importo complessivo pari a 920 milioni di dollari. La cifra comprende il versamento cash di 780 milioni di dollari, nel momento in cui l’operazione sarà definitivamente chiusa, e 140 milioni di dollari di garanzie.

La vendita delle attività riassicurative ameircano del ramo Vita consentirà alla capogruppo di mettere a segno una plusvalenza al netto delle tasse pari a 150 milioni di dollari a livello consolidato. In questo modo il gruppo assicurativo triestino potrà rafforzare ancora di più il proprio profilo di liquidità. Il margine Solvency I dovrebbe migliorare di circa un punto percentuale. L’operazione rientra nel piano di cessione degli asset non strategici per il gruppo triestino, che intende migliorare l’allocazione del capitale.

AZIONI GENERALI ASSICURAZIONI ANCORA TROPPO CARE SECONDO CITI

In base all’accordo raggiunto, il gruppo Generali venderà il 100% del capitale di Generali U.S. Holdings e delle sue controllate. Contestualmente è previsto anche il ritiro del business attualmente retrocesso a Generali Assicurazioni Spa. Secondo quanto dichiarato dall’amministratore delegato del gruppo triestino, Mario Greco, sono stati compiuti nuovi progressi nell’esecuzione della “strategia di dismissione di asset non-core e di rafforzamento patrimoniale del gruppo”. Il numero uno di Generali Assicurazioni ha ricordato che l’obiettivo del Leone di Trieste è portare avanti il processo di trasformazione del gruppo, per una rifocalizzazione sul core business assicurativo.

TRIMESTRALE GENERALI CON UTILI IN CRESCITA

Intanto, ieri a Piazza Affari le azioni della compagnia assicurativa triestina hanno chiuso la seduta con una flessione dello 0,76% a 14,34 euro. Lo scorso 10 maggio il titolo era riuscito a salire fino a 14,76 euro, sui livelli più alti degli ultimi due anni. Poi è iniziata una fase di correzione, ma fin quando il titolo resterà sopra 14 euro il trend rialzista non dovrebbe essere intaccato. Da inizio anno a Piazza Affari il titolo Generali Assicurazioni guadagna poco meno del 6%.