Analisi Tecnica: crolla il Fib, ma non abbastanza

di Redazione Commenta

Paura sul Mercato Italiano per le vendite accusate nella giornata di ieri che hanno trascinato indice e derivato sotto i minimi di Lunedì, confermando il top dello stesso giorno di riferimento come punto di ingresso rialzista (posizionato a 21025 punti sul Fib).

Nonostante la performance esageratamente ribassista il Mercato non cambia aspettative visto che il minimo del 12 Novembre (considerato come swing di bottom per l’inizio dell’ultimo tracy+1) non è stato visto neanche da lontano, lasciando uno scarto di più di 300 punti prima dell’attivazione del segnale negativo.

Se questo livello verrà però violato al ribasso entro Giovedì allora vedremo facilmente l’allungo sperato da chi è rimasto con posizioni short aperte nella speranza di una nuova ondata di vendite per la chiusura dell’intermedio in corso prevista nella prima settimana di Dicembre.

Grazie all’alta volatilità di questo periodo non sarà difficile avere segnali operativi anche se i livelli di azione sono ancora distanti dal prezzo di chiusura della giornata di ieri, quindi l’attenzione rimarrà alta ancora per diversi giorni.

Lascia un commento