Borse negative, focus sullo spread

di Francesco Giocondo Commenta

Dopo la formazione di una doppia finestra di prezzo sull’indice Italiano il mercato è salito da 13750 punti fino a sfiorare 14500, dove ora è stato disegnato un doppio massimo compreso tra lunedì scorso e questa mattina. Il livello di resistenza ha una forte valenza nel medio termine e l’eventuale recupero in close weekly ribalterebbe definitivamente la situazione facendo virare Piazza Affari in positivo per il recupero immediato dei 16000 punti ancora distanti. 

A frenare l’entusiasmo è solamente la finestra di prezzo di cui sopra; il gap down registrato tra il 24 ed il 25 giugno scorsi ha lasciato sul grafico uno spazio vuoto che raddoppia con il gap-up inverso disegnato tra il 28 ed il 29 giugno. Che il mercato riesca ad andare oltre la resistenza a 14500 punti senza prima colmare il doppio gap è altamente improbabile, come è difficile altrettanto in un momento di temporanea positività avviare le vendite per un ritorno verso 13250 di FTSE-Mib, punto di acquisto da controllare nei prossimi giorni.

Questo contrasto crea una situazione di stallo con l’indice che al momento oscilla sugli stessi valori compresi nella seconda ora di contrattazioni di Lunedì scorso. La barra outside contiene tutte le successive e delinea i livelli di brevissimo di intervento; sotto a quota 14193 di FTSE-Mib il mercato virerà pesantemente al ribasso, guidato da tutto il settore bancario che deve scontare un ritracciamento ampio tanto quanto l’indice di riferimento. Le uniche blue-chips indipendenti nel loro andamento potranno essere Fiat, che al momento guadagna oltre il 3% andando a quota 4.2580 euro per azione e Autogrill, che risulta essere la migliore sul listino italiano con un guadagno del 3,30% rispetto alla chiusura della giornata di ieri.

Nel pomeriggio di oggi invece Impregilo potrebbe stupire gli investitori; è atteso infatti un recupero del titolo che attualmente cede oltre il 2,70% con target price a 3.378 euro per azione entro questa sera qual’ora verrà superata quota 3.300.

Lascia un commento