Italia rischia di avere governo debole secondo FT

di Redazione Commenta

Le elezioni politiche che si terranno in Italia il 24 e 25 febbraio rischiano di consegnare alla nazione una maggioranza debole, che potrebbe avere seri problemi nel portare avanti le riforme strutturali e di austerità chieste dall’Europa per risanare i conti pubblici ed evitare nuovi shock sistemici. Secondo Wolfgang Muenchau del Financial Times, ritiene che prevedere l’esito delle elezioni italiane equivale praticamente a un azzardo. L’esperto sospetta che “la destra emergerà come il grande vincitore di queste elezioni”.

Muenchau ritiene, però, che un trionfo della coalizione di centro-destra capitanata da Silvio Berlusconi sia comunque improbabile. Nell’articolo pubblicato stamattina sul FT, intitolato “Aspettatevi l’imprevedibile dalle volatili elezioni italiane”, il commentatore si aspetta una vittoria di Pier Luigi Bersani ma con una magggioranza molto frammentata che consentirà una forte opposizione anti-austerity e anti-europeista. Muenchau ritiene che dalle urne uscirà un “governo debole e diviso al suo interno”.

ELEZIONI 2013 (SONDAGGI): BERLUSCONI SEMPRE PIU’ VICINO A BERSANI

L’esperto del Financial Times sottolinea che gli elettori indecisi sono in costante aumento, per cui l’esito finale delle elezioni potrebbe anche essere sorprendente. Il commentatore ritiene che “Bersani potrebbe apparire come una scelta sicura e ragionevole. Anche Monti”. Tuttavia, viene ricordato come nel 2006 anche la scelta di Romano Prodi sembrava tale e invece avvenne il crollo del governo. Quando mancano ormai pochi giorni alle elezioni, Piazza Affari resta volatile e ancora scossa dai recenti scandali legati a Mps e Finmeccanica.

BERLUSCONI VUOLE RIMBORSARE L’IMU

Stamattina l’indice azionario FTSE MIB perde lo 0,3% a 16.440 punti, mentre lo spread Btp-Bund sale a 277 punti base per un rendimento lordo del titolo di stato italiano a dieci anni al 4,4%. In generale hanno aperto in negativo tutte le borse europee (lapeggiore è Madrid con un calo dell’1%). Oggi Wall Street, invece, resterà chiusa per festività. Da qui all’inizio della tornata elettorale, lo spread Btp-Bund dovrebbe muoversi tra 270 e 300 punti base, mentre sembra più difficile la previsione per Piazza Affari che però non dovrebbe mostrare importanti tendenze verso l’alto.

Lascia un commento