Angela Merkel non vuole Pd al governo secondo Monti

di Redazione Commenta

Il premier uscente Mario Monti, che domani chiuderà la sua campagna elettorale a Firenze, ha dichiarato che il cancelliere tedesco Angela Merkel avrebbe dato un giudizio politico non benevole nei confronti del candidato premier del Pd, Pier Luigi Bersani. Secondo quanto affermato dal professore di Varese, la Merkel non vedrebbe di buon occhio un governo italiano guidato dal centro-sinistra. Nella tarda serata di ieri, però, è arrivata una secca smentita da Berlino.

Attraverso il social network Twitter, il portavoce del governo tedesco ha affermato che la Merkel “non si è epressa sulle elezioni italiane e non lo ha fatto neanche in passato”. La polemica era nata qualche ora prima, quando il premier Mario Monti aveva risposto a una domanda, posta da un giornalista al forum organizzato dall’Adnkronos, su un’affermazione di Silvio Berlusconi che riteneva sicura l’alleanza tra Monti e Bersani “con la benedizione della Merkel”. A quel punto è arrivata la risposta Monti, che alle elezioni del 24 e 25 febbraio sarà alleato di Casini (Udc) e Fini (Fli).

ITALIA RISCHIA DI AVERE GOVERNO DEBOLE SECONDO FT

Mario Monti ha dichiarato che “l’affermazione di Berlusconi è falsa”, sottolineando di non aver ancora deciso se collaborare o meno con Bersani. Monti, però, ha aggiunto che “la Merkel teme l’affermarsi di partiti di sinistra”. Alla fine il professore ha anche rincarato la dose, puntualizzando che la Merkel “non abbia nessuna voglia di vedere arrivare al governo il Pd, che è un partito della famiglia della sinistra europea”. Monti ha ripreso l’argomento anche in un’intervista rilasciata a SkyTg24. Il professore ha dichiarato di non credere che “la singora Merkel voglia che un partito di sinistra vada al governo di un grande paese europeo in un anno di elezioni per la Germania”.

ELEZIONI 2013 (SONDAGGI): BERLUSCONI SEMPRE PIU’ VICINO A BERSANI

Monti ha poi concluso l’intervista con un’affermazione sarcastica nei confronti di Berlusconi. Secondo il professore la Merkel “auspicherebbe che sia il Pdl, che è con lei nel Ppe, a vincere”. Quest’ultimo passaggio dell’intervista ha scatenato la dura reazione del segretario del Pdl, Angelino Alfano, che ha dichiarato che “ormai Monti si comporta da portavoce della Merkel”.

Lascia un commento