Monti bocciato dal quotidiano tedesco Bild

di Redazione Commenta

Mario Monti ha annunciato la sua discesa in campo nello scenario politico italiano direttamente dal suo profilo Twitter, lanciando un appello alle forze politiche a sostenere la sua Agenda per l’Italia. A questo punto è sempre più probabile un impegno diretto di Monti nella campagna elettorale con una sua lista. Pd e Pdl hanno già preso le distanze, mentre i centristi sostengono il professore. Intanto, però, il senatore a vita deve incassare le critiche dal quotidiano tedesco Bild, il più venduto in Europa con una tiratura di circa 5 milioni di copie giornaliere.

Bild critica l’operato di Monti, accusandolo di aver mancato “la strada delle riforme”. Ad inizio mese, invece, Angela Merkel era uscita allo scoperto sostenendo il professore e invitando gli italiani a votare Monti alle prossime elezioni politiche di fine febbraio 2013. A sorpresa Monti è finito nel mirino dell’autorevole quotidiano tedesco. Il giornale teutonico, in un articolo intitolato Adesso chi salverà l’Italia?, ha accusato Monti di non aver mantenuto fede alle promesse iniziali.

ANGELA MERKEL CHIEDE AGLI ITALIANI DI VOTARE MONTI

Sul Bild si può leggere che Monti “ha avviato molti importanti dibattiti ma non è riuscito a realizzare oppure ha fortemente annacquato la maggior parte delle iniziative di riforma”. Il quotidiano ha proseguito rincarando la dose: “Tutta Italia e gran parte dell’Europa pensavano che quest’uomo avesse un grandde piano”. Secondo il Bild l’ex premier in pectore “non ha sfruttato la sua prima grande opportunità di mettere il suo paese sulla strada delle riforme”. Bild critica anche la mancanza di chiarezza sul suo impegno politico alle prossime elezioni di febbraio 2013. Il quotidiano paragona Monti a “uno scolaro che non ha fatto i compiti a casa”.

ITALIA AL COLLASSO SE TORNA BERLUSCONI SECONDO FT

Secondo il Bild le prosime elezioni rischiano di trasformarsi in una “lotteria elettorale”. Nonostante la coalizione di centro-sinistra sembri favorita alla vittoria finale, è ancora difficile fare proiezioni accurate sull’esito delle elezioni. Il Bild ha attaccato ancora Monti, affermando che al professore non interessa da che parte vengano i voti ma solo non avere più nulla a che fare con il suo predecessore Berlusconi. Il Bild non nasconde la sua preferenza per Pier Luigi Bersani del Pd, che definisce come “una personalità integra, che pone il destino dell’Italia al di sopra delle sue ambizioni di potere, una rarità in Italia”.

Lascia un commento