L’aumento capitale di Moviemax Media Group

di Simone Ricci Commenta

Moviemax Media Group è la società milanese che si occupa di acquisire o di produrre delle opere filmiche per sfruttarne i diritti in tutti i canali di distribuzione: questo stesso nome, però, è più attuale che mai in questa giornata odierna a causa di una importante operazione finanziaria. In effetti, a partire da oggi e fino all’8 giugno prossimo i diritti del gruppo in questione saranno negoziabili con tanto di aumento di capitale fino a quasi cinque milioni di euro. Tale importo sarà quindi offerto in opzione agli azionisti attraverso una opportuna emissione di titoli, 82,4 milioni per la precisione se si fa riferimento alla tipologia ordinaria. Il prezzo unitario, invece, sarà pari a 0,0606 euro, con un concambio pari a quattro nuove azioni per ognuna di quelle di cui si è in possesso.

MONDO HOME ENTERTAINMENT: LE PREVISIONI 2011
La sottoscrizione a cui si sta facendo riferimento riguarda degli strumenti che sono privi di valore nominale, ma con godimento regolare e che necessitano di una liberazione in denaro al prezzo menzionato in precedenza: 0,03 euro sono quelli relativi al capitale sociale, mentre i restanti 0,0306 euro vengono collegati al sovrapprezzo. L’intera offerta, inoltre, rispetta pienamente il dettato dell’articolo 2441 del codice civile, vale a dire quello che disciplina il diritto di opzione in ambito societario. Quali sono le altre caratteristiche dell’intera operazione?

MONDO HOME ENTERTAINMENT COMPRA IL 49% DI MOVIEMAX ITALIA

Anzitutto, bisogna ricordare che la denominazione delle azioni avverrà in euro: i titoli ordinari di Moviemax vengono negoziati all’interno del Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana, mentre non esistono altre tipologie differenti di azioni. Il rispetto della tempistica è altrettanto fondamentale: in effetti, il periodo 21 maggio-8 giugno è stato deciso per non incorrere nella decadenza dell’esercizio dei diritti di opzione. Ogni sottoscrittore, infine, avrà l’obbligo di presentare la propria richiesta nei modi e nei tempi che l’intermediario depositario gli avrà comunicato.

Lascia un commento