Risultati Unipol primi nove mesi 2012

di robertor Commenta

Unipol chiude ufficialmente i dati economici, finanziari e patrimoniali relativi al terzo trimestre 2012 e, di conseguenza, ai primi nove mesi dell’anno. Una “chiusura” che diventa l’occasione per diffondere qualche considerazione sullo stato dell’arte in relazione all’evoluzione che sta contraddistinguendo il panorama aziendale. Vediamo allora quali sono le principali valutazioni che è possibile effettuare in merito al trend intrapreso dalla compagnia bolognese.

“Il primo tassello chiave” – afferma Laura Galvagni su Il Sole 24 Ore – “per la creazione del maxi polo è quello dei numeri. Unipol in versione stand alone ha segnato nei primi nove mesi dell’anno un utile netto consolidato di 181 milioni di euro, in progresso del 149% rispetto ai 72 milioni del settembre 2011. La raccolta danni ha totalizzato 3 miliardi, con una flessione del 2,2%, mentre nel vita i premi hanno totalizzato 1,91 miliardi (+4,7%). Il combined ratio è migliorato al 95,5% dal 98,1% del settembre 2011. Mentre il margine di solvibilità è pari a «circa 1,6 volte i requisiti regolamentari». Valore che resta immutato se si considera il combinato con la galassia Fondiaria Sai. Un combinato che ha prodotto in capo alla Grande Unipol, a fronte del consolidamento dei dati del terzo trimestre dell’ex galassia Ligresti, profitti per 146 milioni”.

Archiviato il terzo trimestre, l’attenzione si sposta al 19 dicembre, quando le compagnie impegnate nella realizzazione del maxi progetto di fusione, finalizzato alla creazione del nuovo polo assicurativo, predisporranno un piano comune, condiviso e validato dall’advisor, che porterà alla statuizione dei concambi definitivi.

Le giornate trascorse e future sono pertanto fondamentali per accelerare l’iter di realizzazione del complesso piano. Non è un caso che proprio pochi giorni fa sono state rese pubbliche le composizioni dei nuovi vertici di Fondiaria Sai successive al rinnovo del consiglio di amministrazione. Il coordinamento del business assicurativo tra le due compagnie sarà affidato a Franco Ellena, direttore generale di Unipol Assicurazioni.

Continueremo a seguire l’evoluzione dell’operazione anche nel corso dei prossimi mesi.

Lascia un commento