Stime Intesa Sanpaolo 2012

di Redazione Commenta

L’amministratore delegato del gruppo Intesa Sanpaolo, Enrico Cucchiani, ha ribadito cautela nella formulazione delle previsioni per il 2012, dopo un trimestre iniziale che è stato archiviato con risultati positivi. Un 2012 che – ha dichiarato Cucchiani – non sarà per niente facile, e che verrà portato avanti con l’obiettivo di garantire agli azionisti un dividendo che sia in linea con quello dello scorso anno.

“Dopo i primi tre mesi bisogna esprimere qualche cautela: i risultati del trimestre sono quasi troppo buoni. Bisogna essere cauti nelle estrapolazioni per il futuro. Non possiamo pensare oggi di poter moltiplicare per quattro i risultati del primo trimestre. Non estrapoliamo da questo trimestre i risultati dell’intero esercizio” – ha dichiarato Cucchiani, ribadendo poi che per il dividendo – “ci sentiamo l’impegno morale di arrivare a una situazione che ci consenta di arrivare a distribuire un dividendo almeno pari a quello del 2011”.

Durante l’assemblea degli azionisti, il manager del gruppo ha affermato come “il contesto è altamente incerto, la recessione è in corso, c’è un deterioramento della qualità del credito, l’Eurozona è sotto stress, il settore bancario è sotto forte pressione e il quadro politico continua a presentare elementi di incertezza”. Ne consegue che in tale scenario la banca intenda mantenere, prosegue Cucchiani, “un core tier one e rapporti patrimoniali sopra le soglie dell’Eba e della Bce, adottando una strategia di leverage estremamente prudenziale, una strategia che consenta un elevato livello di liquidità”.

TITOLI BANCARI ITALIANI PREFERITI DA SOCIETE GENERALE

“A questo punto ci sentiamo l’impegno morale di arrivare a una situazione che ci consenta di arrivare a distribuire un dividendo almeno pari a quello del 2011. Intesa Sanpaolo è una banca solida, gestita con estremo rigore, grande prudenza, al servizio non della finanza ma dell’economia reale” – ha poi concluso Cucchiani, precisando come la raccolta del nuovo anno non dovrebbe costituire alcun problema.

Lascia un commento