Borse contrastate. Domani la Bce confermerà la sua politica

di Daniele Pace Commenta

borseLe borse mondiali sono contrastate, in attesa del meeting della Bce che comunque confermerà la sua politica monetaria accomodante.

In Asia le borse soffrono ancora per i danni del tempo e Tokyo ha chiuso a -0,27%. Taiwan ha avuto circa lo stesso risultato, con il -0,28%, Seul il -0,05%, Sidney il -0,06%, Hong Kong il -0,04% e Shanghai il -0,07%. In rialzo invece Wall Street, nonostante l’arrivo dell’uragano Florence. il Dow Jones ha chiuso a +0,44%, lo S&P500 a +0,37%, e il Nasdaq a +0,61%.

L’uragano Florence che sta per abbattersi sulla costa orientale degli Stati Uniti ha fatto salire il prezzo del petrolio.

Le borse europee

Milano ora (12:20 CEST) sale di un piccolo 0,026%, Londra scende invece dello 0,16%. Parigi fa segnare un +0,48% e Francoforte un +0,22%. A Zurigo invece si registra il +0,31%.

Il meeting della Bce viene commentato dagli analisti, che si aspettano che la banca centrale ponga le basi per passare alla prossima fase, che dovrà vedere un rialzo dei tassi, ma non prima dell’anno prossimo.

Lo spread italiano continua a dare segni di stabilità, a 250 punti base, con rendimento confermato al 2,9%.
L’euro scende sotto a 1,16 dollari. La quotazione oggi è a 1,1585 dollari e con lo yen a 129,24 yen. La coppia dollaro/yen è a 111,56. Il Wti viene venduto a 69,90 dollari e il Brent a 79,32 dollari.