Borse: si sgonfia l’ottimismo per i colloqui USA-Cina

di Daniele Pace Commenta

Dopo la conferenza stampa di monti, la borsa apre a +2% e lo spread calaOre 10:20. Le Borse oggi aprono in negativo, con pochi scambi. È una pausa degli investitori che pensano più alle prese di profitto, che a investire, visto che le trattative tra Cina e Stati Uniti non hanno ancora delle note ufficiali positive. Così le borse mondiali prendono tempo e profitti, con future di Wall Street abbastanza deludenti.

Le borse

Attualmente Milano scende dello 0,38%, in leggero recupero rispetto ad un’ora fa. A pesare a Piazza Affari il negativo di FCA, che arriva a perdere fino al 2%, prima di un piccolo recupero. Le notizie di una multa di 700 milioni per il dieselgate non hanno giovato al titolo. Londra scende dello 0,46%, Parigi dello 0,80%, Francoforte dello 0,56% e Zurigo dello 0,40%.

Anche l’Asia non è andata bene, con Tokyo che ha chiuso a -1,29%, complice anche uno yen forte. Male anche Shanghai e Shenzhen, con perdite attorno allo 0,3%. Ieri Wall Street ha chiuso bene, ma ora i futures sono negativi.

Intanto sale leggermente lo spread, a 263 punti e rendimento al 2,89%. Sale l’euro a 1,1544 dollari, ma scende sullo a 124,60. Lo yen è a 107,90 sul dollaro.

L’oro sale dello 0,3% a 1.296,91 dollari l’oncia, mentre scende il petrolio, con il Wti a 51,50 dollari al barile e il Brent a 60,87 dollari al barile.