Brexit e colloqui tra Cina e Usa spingono le borse in alto

di Daniele Pace Commenta

cina usaOre 12:45. Le Borse mondiali sono positive, dopo la svolta della May sulla Brexit e l’ottimismo sui colloqui tra Stati Uniti e Cina per i dazi. La May ha teso la mano all’opposizione per la prima volta, per trovare una via d’uscita a pochi giorni dalla scadenza dell’uscita del Regno Unito dalla Ue. Intanto oggi arriva a Washington il vicepremier cinese Liu He, per proseguire i colloqui.

Le borse

La positività regna sui mercati asiatici, con Tokyo che ha chiuso a +0,97%, anche grazie al deprezzamento dello yen. Anche le borse cinesi volano, con Shanghai e Hong Kong a +1,3% e Shenzhen a +0,78%. Incertezza invece su Wall Street, per l’attesa sui dati dei mutui. Ieri il Dow Jones ha chiuso a -0,3% e il Nasdaq a -0,25%.
in Europa, ora, Milano guadagna l’1,01%, Londra, dopo un buon avvio, gira sulla parità, mentre Parigi sale dello 0,53% e Francoforte supera Milano con un +1,09%. Male invece Zurigo, nonostante l’avvio positivo, che però non tiene portando l’indice a -0,33%.

Sul mercato forex si apprezza l’euro, che sale a 1,1226 dollari e 125,02 yen. Anche il dollaro sale sullo yen, a 111,39, mentre si apprezza la sterlina a 1,3144 sul dollaro. Scende il yuan cinese.

Il petrolio ancora in salita, con il Wti a 62,83 dollari e il Brent a 69,75 dollari al barile.