Bini Smaghi avverte: la ripresa sarà debole a causa del credito

di Redazione Commenta

Lorenzo Bini Smaghi, membro del consiglio direttivo della Banca Centrale Europea, è intervenuto a Francoforte nel corso dell’assemblea di banchieri e imprenditori: questo meeting è stata l’occasione per discutere e approfondire l’attuale situazione economica dell’area dell’euro. Secondo lo stesso Bini Smaghi, infatti, le attività di prestito delle banche potrebbero subire un peggioramento nei prossimi mesi e ciò rappresenterebbe un ostacolo alla ripresa economica. La motivazione principale per tale debolezza è il recente ritorno degli istituti alla redditività, un fattore che rimane ancora troppo fragile. In particolare, nei sedici paesi dell’area persistono delle restrizioni creditizie e delle difficoltà non indifferenti per quel che riguarda il canale dei finanziamenti da banche a imprese. Bini Smaghi ha poi aggiunto le proprie prospettive per il futuro:

Il credito concesso alle banche è soggetto ad alcuni rischi. Ora le restrizioni all’erogazione potrebbero diventare ancora più stringenti a fronte di un aumento della domanda da parte delle imprese.

Lascia un commento