Caffè, gli investitori snobbano le contrattazioni

di Simone Ricci 1

Il caffè non appare più in grado di offrire un buon risveglio e una prima carica di energia agli investitori. Il motivo è presto detto: la gustosa bevanda ha perso gran parte del proprio appeal in questi ultimi mesi, a causa soprattutto del nervosismo dei mercati di riferimento e delle emergenze dell’eurozona. Nel dettaglio, i contratti futures relativi alla qualità arabica sono scesi al loro livello più basso degli ultimi quattro mesi, con i sottoscrittori che si sono allontanati praticamente in massa. I dati più preoccupanti sono quelli giunti dall’Intercontinental Exchange di New York, dove neanche la qualità robusta è stata degna del proprio nome.

Un altro elemento da valutare è quello del clima, visto che le previsioni meteorologiche del Brasile dovrebbero essere normali almeno per la prossima settimana, mentre il freddo di luglio inoltrato sarà sicuramente decisivo per le spedizioni e la qualità dei raccolti.

Commenti (1)

Lascia un commento