La Corte Costituzionale deciderà sulla legittimità del “decreto Alitalia”

di Redazione 1

Il cosiddetto “decreto Alitalia”, il provvedimento che consente la fusione tra la compagnia di bandiera del nostro paese ed Air One in relazione all’operazione Cai, continua a non convincere la Corte Costituzionale, la quale dovrà ora pronunciarsi sulla sua legittimità. Infatti, Meridiana, Eurofly e Federconsumatori avevano chiesto a gran voce l’annullamento del provvedimento con cui l’Antitrust aveva autorizzato l’operazione Cai-Alitalia, ritenendo troppo blande le norme a tutela di consumatori e utenti. Il Tar del Lazio ha per l’appunto rimesso la questione di legittimità del decreto, ritenendo che un’operazione di concentrazione di questo tipo ha senz’altro incrementato la posizione delle due compagnie aeree in termini di concorrenza, discriminando le altre aziende. Si tratterebbe pertanto di una violazione dell’articolo 3 della Costituzione, dato che il decreto nel suo complesso non spiega quali solo le ragioni per la deroga al principio della libertà di concorrenza.

Commenti (1)

Lascia un commento