L’Eni guarda con ottimismo al futuro, ma sono in vista molte dismissioni

Un dialogo col direttore del Mit-Energy Initiative, Ernest Moniz, è stata l’occasione per Paolo Scaroni, amministratore delegato di Eni, per parlare dell’attuale crisi economica e delle condizioni del mercato in relazione all’andamento del gruppo: queste riflessioni saranno inserite nel Bilancio di sostenibilità 2008 del gruppo ed arrivano, tra l’altro, in un momento particolare per Eni. Infatti, sembra ormai finita un’era per l’ente, pronto a vendere gran parte dei suoi giacimenti di gas naturale. I motivi di tali dismissioni sono abbastanza intuibili; Eni, infatti, intende allentare il controllo dell’Antitrust nei suoi confronti, oltre che ottenere una forte iniezione di liquidità (la produzione di gas è recentemente scesa sotto i 10 miliardi di metri cubi). Nonostante ciò, Eni guarda con fiducia al futuro:

Tutte quelle aziende che sono riuscite ad operare bene, usciranno più rafforzate da questo momento.

Lascia un commento