Il Governo Usa salva Detroit: approvato il piano di salvataggio dell’auto

di Vincenzo Caccioppoli 4

Volano i titoli dell’auto a New York e con esse tutto il comparto azionario, dopo la notizia dell’approvazione del piano di salvataggio per i tre colossi dell’auto da parte del Governo americano. Dopo la bocciatura del Senato era fortissimo il rischio di fallimento sopratutto per General Motors e Chrysler. Ai costruttori in difficoltà verrà concesso un prestito da 17,4 miliardi di euro, di cui 13,4 miliardi saranno erogati subito, tra dicembre e gennaio. L’amministrazione uscente, contraria in un primo momento al provvedimento, ha in questo modo evitato un fallimento considerato catastrofico per l’intera economia statunitense. I prestiti che verranno prelevati dal tarp da 700 miliardi di dollari, approvato dal Congresso qualche mese fa per salvare il comparto bancario, sono condizionali a una limitazione dei compensi dei dirigenti e i produttori di auto dovranno fornire warrant per le azioni senza diritto di voto. Questa notizia ha messo le ali ai titoli Gm, che guadagnano quasi il 20% e Ford che avanza del 7%.

Commenti (4)

Lascia un commento