Mercosur, l’Argentina prevede scambi per 42 miliardi di dollari

Debora Giorgi, ministro dell’Industria argentina, non ha utilizzato mezzi termini per descrivere l’importanza che il Mercosur ha rivestito nel 2010 per la politica commerciale della nazione sudamericana: i dati forniti dallo stesso dicastero sono di sicuro impatto, visto che sono emersi scambi per un valore pari a 42 miliardi di dollari nell’anno che si sta concludendo attualmente. Fondato nel 1991, il Mercosur rappresenta una sorta di blocco commerciale che coinvolge quattro stati dell’America Latina, vale a dire Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay, ma vi sono anche delle partecipazioni associate (Bolivia, Cile e Perù ad esempio). L’ammontare in questione supera in maniera netta il precedente record del 2008 e contraddistingue anche un incremento del 30% rispetto a un anno fa; in particolare, gli scambi sono stati incentivati in larga misura dalle manifatture e dai beni più importanti in questo senso, grazie alla progressiva abolizione dei dazi doganali che in passato avevano caratterizzato il mercato.

Lascia un commento