La Nike pensa alla Cina per espandere i propri business

di Redazione Commenta

Nike è da sempre uno dei marchi più prestigiosi per quel che riguarda il comparto dell’abbigliamento sportivo, ma la fame della compagnia statunitense aumenta col passare degli anni: ne è una testimonianza più che tangibile l’ultima strategia che l’azienda di Beaverton, la quale ha intenzione di espandere la propria presenza, già consistente peraltro, all’interno del mercato cinese, uno dei più interessanti in relazione ai possibili ricavi futuri. L’indiscrezione è giunta direttamente dal gruppo americano e più precisamente da Charlie Denson, il quale ricopre il ruolo di responsabile del marchio. Attualmente la Cina rappresenta una fonte fondamentale di introiti finanziari, un’alternativa di prestigio agli Stati Uniti; Nike detiene ancora una quota del 7-9% del mercato totale nella nazione asiatica, ma lo stesso Denson ha promesso una crescita di questo dato nel medio termine, dimostrando dunque che il matrimonio tra la compagnia e il continente asiatico è molto serio e promettente.

Lascia un commento