Pontiac, il tramonto definitivo di un marchio storico

di Redazione Commenta

L’immagine più vivida che un po’ tutti hanno in mente quando si parla di Pontiac è quella del film “Smokey and bandit”, dove il marchio automobilistico fa bella mostra di sé accanto a Burt Reynolds: questa stessa immagine diventerà ora solo un ricordo, visto che la compagnia di Detroit chiude i battenti dopo ben 84 anni di vita e quaranta milioni di veicoli venduti. L’ultimo giorno d’ottobre è infatti anche la scadenza del contratto tra la stessa Pontiac e General Motors, dato che quest’ultima ha avviato da tempo un intenso piano di ristrutturazione. Il modello più famoso del brand americano è stato sicuramente il Gto, un’auto considerata addirittura leggendaria; gli anni d’oro sono stati i Sessanta, quando le vendite facevano registrare ottime performance, mentre già negli anni ’90 è cominciato un lento ma progressivo declino. L’ultimo anno, poi, è stato un vero disastro, con Pontiac che non è riuscita a vendere nemmeno una vettura e Gm che ne ha deciso la chiusura definitiva.

Lascia un commento