Recuperare 30 miliardi entro il 2010 senza aumentare le tasse

di Laura Commenta

Continuano i disegni di risparmi di spesa. Dato che non è assolutamente opportuno aumentare la tassazione fiscale, al nuovo Governo non rimane altra scelta se non di incidere sui pagamenti. Si tratta di recuperare, entro il 2011, con interventi crescenti ma cominciando da giugno, circa 30 miliardi, forse di più: in pratica, quelli indicati dall’ultima Relazione unificata (Ruef) del ministro Tommaso Padoa-Schioppa di marzo scorso. La strategia è quella di decidere quali spese siano meritevoli e quali da ridurre o eliminare. Si potranno prendere soldi dove non servono per spostarli dove occorrono e per finire, verrà predisposto un idoneo monitoraggio dei risultati.

Lascia un commento