Tagli del personale in vista per General Motors: la società statunitense tenta di fronteggiare i rincari della benzina

di Redazione Commenta

La General Motors Corp. è in procinto di offrire degli incentivi di pensionamento anticipato al 28% dei suoi dipendenti salariati (circa 9.000 lavoratori). La maggiore azienda statunitense per quanto riguarda la produzione di autoveicoli ha infatti intenzione di tagliare il 20% dei costi dei suoi salariati negli Stati Uniti e in Canada a partire da novembre 2008. Gli impiegati hanno ora 45 giorni per considerare la proposta della società. Il direttore generale di GM, Rick Wagoner, ha accelerato i tagli di costo, dopo che i prezzi della benzina hanno raggiunto i 4 dollari a gallone, indebolendo la domanda di camion e contribuendo a una perdita di 15,5 miliardi di dollari nel secondo trimestre del 2008. In proposito David Kudla, direttore generale di Mainstay Capital Management LLC, società di servizi finanziari di Grand Blanc (Michigan) ha affermato che la tempistica per questo programma sarà davvero aggressiva.

 

 

Lascia un commento