Fallimento General Motors: sarà nazionalizzata

Gli obbligazionisti non hanno riposto fiducia in General Motors aprendo così le porte del tribunale fallimentare a cui seguirà la nazionalizzazione di fatto della società. Agli obbligazionisti Gm aveva offerto 225 azioni per ogni mille dollari di valore nominale ma le adesioni degli obbligazionisti sono state inferiori alla soglia richiesta da Gm. Al Governo spetterà il controllo di quasi i tre quarti della nuova società e lo Stato avrà diritto di nomina dei consiglieri del cda. Il Washington Post parla di nazionalizzazione con tanto di cambiamento di ragione sociale: da General Motors a Governing Motors. Il governo stanzierà 30 miliardi di dollari, oltre ai 19,4 già concessi a Gm, mentre le autorità canadesi verseranno 9 miliardi di dollari.

2 commenti su “Fallimento General Motors: sarà nazionalizzata”

Lascia un commento