In Usa non frena la disoccupazione

di Redazione 1

Ad aprile 539.000 di disoccupati in più negli Stati Uniti. Una cifra di certo rilievo anche se forse il dato é visto sotto un aspetto positivo: si è rivelato migliore delle stime degli economisti, che si aspettavano in media una perdita di 600.000 posti. Sono queste le rilevazioni del il Dipartimento del Lavoro. In tutto, dal dicembre 2007, in Usa sono stati persi 5,7 milioni di posti. Il tasso di disoccupazione è salito all’8,9% dall’8,5% del precedente mese. Barack Obama non si esime dal commentare:

Gli ultimi dati sono gravi, ma passo dopo passo, l’economia sta iniziando a fare progressi. Il peggioramento del mercato del lavoro continuerà ancora nei prossimi mesi. Ci vorranno mesi, forse anni per riparare ai danni causati dalla recessione.

Commenti (1)

Lascia un commento