Usa: Pil in aumento ma preoccupa disoccupazione

Le statistiche sul Pil lo confermano: con l’aumento del 3,5 per cento del Pil si può dire che la recessione é alle spalle. Così la Casa Bianca annuncia di aver salvato circa un milione di posti di lavoro, 650 mila grazie agli stimoli economici di 787 miliardi di dollari, il resto grazie agli sgravi fiscali di quasi 300 miliardi di dollari già concessi. Infine il governo Obama porterà avanti l’obiettivo di creare ancora 3 milioni e mezzo di impieghi entro il 2010. Obama però invita alla prudenza: l’annuncio della Casa Bianca non devono creare false esuberanze nelle Borse, anche perchè, seppure il Pil sia in aumento, la disoccupazione, al 9,8 per cento il mese scorso, è ulteriormente salita nonostante gli interventi del governo (i dati precisi saranno riferiti dallo stesso presidente la prossima settimana).