Intesa Sanpaolo: dividendo e buone prospettive 2010

di Redazione 1

Semaforo verde oggi a Piazza Affari per le azioni Intesa Sanpaolo. I titoli, infatti, sono ben acquistati anche in scia al rilascio dei dati di bilancio 2009, caratterizzati da una crescita dei profitti che ha sfiorato il 10% di incremento e, soprattutto, dal pagamento della cedola. Il Consiglio di Gestione del Gruppo bancario, infatti, ha deliberato per la distribuzione di un dividendo pari ad 8 centesimi di euro per le azioni ordinarie, e pari a 0,091 euro per i titoli Intesa Sanpaolo a risparmio. Per quanto riguarda l’evoluzione prevedibile della gestione, Intesa Sanpaolo, anche a fronte del miglioramento del quadro congiunturale, unitamente alle politiche gestionali adottate dal Gruppo bancario, stima di conseguire un utile 2010 superiore rispetto a quello con cui è stato archiviato il 2009.

Commenti (1)

  1. Perchè non viene presa l’opzione che venne fatta dall’antitrast,dove si chiedeva alle grande banche di riconoscere un dividendo su azioni sia ordinarie che a risparmio a tutte quelle persone che mantengono le propri quote nel tempo,non facendo speculazione sul titolo.Intesa sanpaolo come Unicredit, non dovrebbero limitarsi a garantire una cedola per cassa (tramutata in elemosina) visto che con i nostri soldi loro fanno investimenti, creando utili e non certo perdite,vedi anno 2009.
    Loro avranno compensi per la gestione riuscita nel 2009 a tutto il personale , e saremo noi a pagarlo.

Lascia un commento