Mercato Europeo debole ma Wall Street apre in rialzo

di Francesco Giocondo 2

Se la giornata di ieri è stata segnata fin da subito dall’ampio ritracciamento dello spread Btp-Bund, le contrattazioni di oggi non sembrano riuscire a proseguire il lavoro di stabilizzazione iniziato ieri. Anche se le notizie negative fanno il giro dei notiziari, c’è da dire che il valore del FTSE-Mib è praticamente prossimo al close di ieri e quindi anche se si sta facendo un dramma per un -0.40% la situazione generale resta più che positiva.

Come indicavamo ieri, non ci sono state giornate vere di ritracciamento per lo spread, seguito ormai a livello Europeo. Nella sessione di ieri però il ribasso è stato ampio e determinante anche per i mercati oltre oceano che anche se alla fine hanno chiuso sulla debolezza non hanno oltrepassato i livelli critici. In una giornata come quella di oggi lo spread potrebbe benissimo tornare vicino ai massimi ed invece resta fermo praticamente allo stesso valore di ieri tornando vicino a 370 punti con l’intento di abbandonarli per scendere a 350.

A Piazza Affari è palese la resistenza della statica a 16000 punti che riesce a fermare il mercato costringendolo a consolidare i risultati ottenuti fin’ora e valutare seriamente la possibilità di un ritracciamento fino al 50% della salita avuta fin’ora; questo significa tradotto in numeri una discesa di circa 7 giorni che avrebbe come target massimo 14850 punti per la chiusura del ciclo a 2 settimane che avrebbe quindi il suo centro sul bottom della giornata di oggi. Difficile confermare questa ipotesi visto che in fasi di mercato come questa anche se è previsto un rialzo si tende a scendere con velocità per pochi giorni prima della ripresa definitiva ed il superamento dei massimi relativi di periodo.

In ogni caso la perdita di 14850 segnerebbe l’inversione di medio periodo mentre il ritorno sopra a quota 16000 con il mantenimento della stessa per un intero ciclo tracy (settimanale) darebbe forza al mercato per una ripresa costante nel tempo sventando per il momento la recessione.

A Wall Street invece l’apertura di oggi risulta essere particolarmente forte visto che il recupero dei 12100 punti si sta confermando in questo momento subito dopo l’open; anche se la performance dell’indice è prossima allo 0.33% per il momento le aspettative sono rialziste e finchè il mercato resterà al di sopra del livello indicato le previsioni continueranno a dare come favorita una chiusura di giornata oltre 12210 punti, a conferma della forza del momento.

Commenti (2)

Lascia un commento