FCA e Ferrari, a fine settembre i nuovi assetti

di Valentina Cervelli Commenta

Fca annuncerà a fine settembre i nuovi assetti: Lo sottolinea John Elkann, il presidente, raccontando come il nuovo Ceo Mike Manley abbia lavorato di concerto con il suo team per dare una nuova spinta alla società nell’epoca post Sergio Marchionne.

fca

L’intervento, eseguito da John Elkann nel corso dell’assemblea straordinaria degli azionisti tenutasi ad Amsterdam, ha tentato di rassicurare ed al contempo dare una sferzata di ottimismo agli investitori che attendono di vedere come si evolverà la situazione:

Mike Manley ha lavorato nelle ultime settimane con il suo team e annuncerà a fine settembre la sua organizzazione. Marchionne ha reso Fca una forte e indipendente società. Vi posso garantire che Manley continuerà su questa strada e il board lo supporterà. Con Marchionne, che aveva previsto di lasciare il suo incarico nel 2019, avevamo già deciso di proporre Manley come Ceo. Exor continuerà nella tradizione del passato per fare di Fca una società sempre più forte e indipendente. [Per ciò che concerne la Ferrari] con la nomina di Louis Camilleri sono contento di dare una corretta leadership:  è una persona di grande talento ed esperienza. Sono molto grato che abbia accettato nel momento drammatico che stavamo vivendo.

Quella che è possibile definire l’avvio ufficiale dell’era di Michael Manley parte con il 99, 58% di voti favorevoli per ciò che concerne la FCA e con il 98,03% per ciò che concerne Camilleri e la Ferrari. Senza dimenticare, prima dell’inizio dei lavori, di rispettare un minuto di silenzio in onore del manager scomparso durante l’estate: un uomo che è stato in grado di risollevare la Fiat e rendere la FCA un gruppo di successo.