La Germania esclude conflitti con l’Ue per il piano Opel

di Simone Ricci Commenta

Opel_LogoLa Germania ha fatto sapere di ritenere ben sostenibile dal punto di vista finanziario il piano previsto per Opel dal consorzio guidato da Magna, cercando di escludere in tal modo qualsiasi tipo di conflitto con le autorità dell’Ue a livello normativo. La vendita al gruppo austro-tedesco viene dunque considerata come la migliore alternativa possibile. In questo senso, è molto importante la riunione che il governo tedesco terrà nei prossimi giorni, per discutere in maniera approfondita con i governi degli altri paesi in cui la casa automobilistica tedesca presenta degli impianti: all’ordine del giorno vi saranno soprattutto le discussioni sulla condivisione degli oneri e sulla ripartizione degli aiuti. Da Berlino viene inoltre annunciato che esiste l’impegno concreto a risolvere ogni tipo di problema; a questo punto, però, è necessario che il governo e Gm, oltre che Magna e la stessa Gm, chiariscano gli aspetti marginali dell’intesa.

Lascia un commento