Mediaset, torna l’utile e bilancio approvato

di Valentina Cervelli Commenta

Mediaset torna in positivo e approva il bilancio nel corso del Consiglio di Amministrazione che si è riunito nella mattinata di oggi alla presenza di Fedele Confalonieri nel ruolo di Presidente. Un nuovo inizio per la società dopo un periodo burrascoso?

Quel che è certo è che il cda ha esaminato il bilancio consolidato del Gruppo al 31 dicembre 2017 e ciò che è possibile notare immediatamente è che il periodo di crisi causato dal problema Vivendi sia stato superato in modo effettivo con un ritorno all’utile che proprio per il lodo Mediaset Premium era mandato l’anno precedente. E non solo: i dati relativi al 2017 si sono rivelati molti più alti di quel che ci si aspettava. Entrando nello specifico è stato possibile registrare come sia aumentata la quota di mercato pubblicitario e come siano contestualmente calati i costi televisivi.

Entrambi questi fattori hanno fatto in modo che il risultato operativo crescesse quanto effettivamente ha fatto e vi fosse un ritorno all’utile netto in grado di riportare il piano industriale di Mediaset fino al 2020 completamente in linea con le aspettative per ciò che riguarda i tempi.

Scorrendo il testo del bilancio approvato si può notare immediatamente come siano migliorati anche i ricavi relativi agli interessi spagnoli di Mediaset: in Spagna i ricavi netti sono stati pari a 996,3 milioni di euro rispetto ai 992,0 milioni del 2016. Nonostante un calo delle entrate pubblicitarie, generalmente il settore si è rivelato positivo ed in crescita rispetto al periodo precedente rispetto al risultato negativo registrato al contrario in Italia.