Stellantis e Amazon, accordo per auto connesse

di Valentina Cervelli Commenta

Amazon e Stellantis hanno trovato un accordo che le renderà protagoniste del settore automotive a lungo: le due società hanno infatti deciso di lavorare insieme sulla presentazione di macchine connesse di alta qualità.

Al lavoro su automobili elettriche connesse

Una unione d’intenti confermata dalla firma di diversi accordi a livello globale, per la durata di diversi anni, al fine di poter migliorare quella che è la connettività delle vetture del marchio italoamericano, il quale sta puntando molto sull’offerta futura di auto elettriche tecnologicamente avanzate.

Il settore dell’alimentazione elettrica è quello sul quale puntare per il futuro e né Amazon né Stellantis sembrano avere intenzione di rimanere indietro. Più nello specifico la casa di produzione di automobili ha firmato accordi con Amazon Devices, Amazon Web Services (Aws) e Amazon Last Mile accelerando di fatto quello che sarà il suo percorso tecnologico nell’ambito della mobilità sostenibile. Si punta, attraverso questo accordo, a stabilire una collaborazione che agirà immediatamente a partire dalla fase di sviluppo delle automobili che e che si preoccuperà di formare dei lavoratori specializzati nella creazione di programmi legati al funzionamento delle vetture.

Uno degli scopi di questa partnership è creare servizi e prodotti che possano sempre aumentare di valore grazie agli aggiornaenti OTA o out-of-air tipici dei sistemi operativi dei dispositivi elettronici. Ha sottolineato Carlo Tavares, ceo di Stellantis:

La collaborazione con Amazon è parte integrante della roadmap di crescita delle nostre capacità, basata sia sullo sviluppo di competenze interne, che su collaborazioni con i maggiori leader tecnologici. Questa partnership apporterà conoscenze significative a una delle nostre piattaforme chiave.[…]Sfruttando l’intelligenza artificiale e le soluzioni cloud, trasformeremo i nostri veicoli in spazi di vita personalizzati e miglioreremo l’esperienza globale del cliente.

Collaborazione per vetture e formazione personale

Entrando nello specifico di alcune parti della collaborazione tra le due grandi aziende, è stato deciso lo sviluppo del programma SmartCockpit che sarà presente sulle automobili dal 2024. La piattaforma in questione consentirà agli automobilisti di poter avere con la propria auto una esperienza di connessione intuitiva e personalizzata aiutati, tra le altre cose, anche dall’intelligenza artificiale, rendendo più semplice la gestione della manutenzione, la navigazione, l’intrattenimento e addirittura i servizi di pagamento.

Stla SmartCockpit utilizzerà ovviamente i prodotti e servizi Amazon che verranno programmati nello specifico per integrarsi alle automobili di Stellantis, le qual potranno essere gestite attraverso i dispositivi smart abilitati, a casa o dalla app per smartphone Alexa. Altro aspetto interessante della collaborazione tra Amazon e Stellantis riguarda la preparazione del personale: l’azienda italoamericana ha annunciato il lancio di una software academy per l’aggiornamento e la riqualificazione dei propri dipendenti attuali e futuri insieme ad Amazon.