Stellantis, firmato accordo con Vulcan per batterie litio

di Valentina Cervelli Commenta

Stellantis continua a investire sulla carburazione elettrica: ha infatti appena siglato un accordo vincolante con il gruppo Vulcan Energy Resources, di base in Australia, che fornirà agli stabilimenti europei l’idrossido di litio per batterie da usare per l’appunto all’interno dei veicoli elettrici di Stellantis.

Importante investimento per le auto elettriche

È palese che ormai il mercato dell’automotive stia puntando in modo serio sull’elettrico, con uno sforzo da parte delle aziende, di assicurarsi tutte le materie prime necessarie per non rimanere sforniti d’importanti componenti in momenti di difficoltà come accaduto per via della pandemia di coronavirus non molto tempo fa. Si tratta di una vera e propria strategia, da parte di  Stellantis, per produrre da sola le proprie batterie all’interno delle gigafactory che apriranno senza affidarsi all’outsorucing per componenti basilari delle proprie vetture.

Basti pensare che anche Tesla ha deciso di muoversi allo stesso modo: lo scorso giugno ha annunciato che investirà fino a un miliardo di dollari per approvvigionarsi, proprio in Australia, in modo analogo a Stellantis. Per quel che concerne l’accordo degli italofrancesi con gli australiani si parla di un contratto di cinque anni con l’inizio delle spedizioni della materia prima dal 2026: Vulcan si è impegnata a fornire a Stellantis un minimo di 81.000 tonnellate e un massimo di 99.000 tonnellate d’idrossido di litio nel corso del periodo relativo al loro accordo.

È importante sottolineare come l’azienda australiana ha dato vita in Germania, nell’alta valle del Reno, al progetto Zero Carbon Lithium: questo sfrutta l’energia geotermica per produrre idrossido di litio per batterie, ricavandolo dalle brine senza che vengano utilizzati combustibili fossili e con un consumo di acqua molto ridotto. Un approccio più sostenibile del solito che abbatte la produzione di carbonio in questa specifica filiera, ovvero quella dei metalli per batterie.

Accordo importante e sostenibile tra le due parti

Nello specifico l’accordo di fornitura è subordinato all’avvio positivo dell’attività commerciale dello stabilimento di Vulcan e alla qualificazione del prodotto.  Come sottolineato da Michelle Wen, Chief Purchasing and Supply Chain Officer di Stellantis:

Stellantis sta portando avanti in modo energico e veloce la sua strategia di elettrificazione. Questo accordo è un’ulteriore prova del fatto che possediamo lo spirito competitivo giusto per mantenere i nostri impegni. La libertà di muoversi con mezzi sicuri, puliti ed economicamente accessibili rappresenta una forte aspettativa delle nostre società e il nostro impegno è quello di fornire risposte all’altezza di queste richieste

L’accordo con Stellantis, hanno sottolineato dalla Vulcan, è in linea con quella che è la missione dell’azienda di “decarbonizzare la catena di approvvigionamento delle batterie agli ioni di litio e dei veicoli elettrici“.