Dogecoin ed Elon Musk: quale relazione?

di Valentina Cervelli Commenta

Quando Elon Musk rivolge la sua attenzione su qualcosa si dà per scontato che l’oggetto del suo dibattere subirà delle conseguenze: in questo caso si parla di Dogecoin, una criptovaluta, e dell’andamento del suo prezzo dopo l’interessamento del manager.

Dogecoin, una criptovaluta nata per gioco

Chi conosce il mondo delle criptovalute sa che si tratta di un mercato molto incostante, caratterizzato da volatilità e dalla capacità di essere influenzato in modo sostanziale da avvenimenti geopolitici, particolari dichiarazioni e operazioni finanziarie di diversa tipologia. Dogecoin nello specifico è una criptovaluta inventata quasi per gioco nel 2013 da Billy Markus e Jackson Palmer, due sviluppatori, che si ispirarono ad un meme famoso diffuso in rete e riguardante Kabosu the Doge, un cane di razza Shiba che spopolava all’interno di tutti i social network e forum on-line. Sebbene come criptovaluta abbia avuto subito un ampio consenso, il suo prezzo non è mai salito troppo e non è possibile comparare il suo andamento a quello di criptomonete più famose quali possono essere Bitcoin o Ether.

C’è un motivo però per il quale in questi giorni Dogecoin si trova nuovamente al centro delle cronache e non è strettamente legato ad Elon Musk e al suo interessamento alla moneta. Per comprendere la motivazione alla base di questa nuova fama della criptovaluta bisogna fare un passo indietro e andare su Reddit, dove nelle scorse settimane alcuni investitori amatoriali hanno deciso di dar vita a un acquisto di massa delle azioni della catena di negozi di videogiochi GameStop. L’obiettivo di questa azione era quello di creare problemi ai fondi di investimento che stavano speculando ribasso su questo titolo.

Acquisto di massa di Dogecoin

Un avvenimento che ha ispirato alcuni investitori a fare lo stesso con Dogecoin, con l’obiettivo di portare il prezzo di questa criptovaluta a superare un dollaro. L’interessamento di Elon Musk è arrivato proprio nel momento in cui la moneta aveva fatto registrare una crescita del 600% rispetto al suo prezzo corrente. Il suo interessamento ha ovviamente gettato benzina sul fuoco, portando molti suoi estimatori a prendere Dogecoin come un prodotto sul quale investire.

Sono bastati dei tweet pubblicati a proposito della criptovaluta per portare il prezzo della stessa a livelli ancora più alti. Non è la prima volta che le parole di Elon Musk riescono a influire in maniera sostanziale su prodotti di tipo finanziario. È però importante ricordare che se non si è certi di quel che si fa non si conosce la materia non è consigliato investire alla cieca semplicemente perché una persona dotata di ampia risonanza suggerisca qualche cosa.