Apple registra utili in calo per la prima volta dopo 10 anni

Il secondo trimestre fiscale di Apple si è chiuso con il primo calo degli utili della società californiana degli ultimi dieci anni, anche se la riduzione dei profitti è stata inferiore alle aspettative degli analisti finanziari. L’utile netto è sceso a 9,5 miliardi di dollari, in calo dagli 11,6 miliardi registrati dodici mesi prima. Il fatturato è cresciuto dell’11,2% a 43,6 miliardi di dollari da 39,2 miliardi. In forte calo la marginalità, che è probabilmente la variabile in grado di spiegare il crollo del titolo sul Nasdaq negli ultimi mesi.

Il margine lordo è sceso al 37,5% dal 47,4%. In borsa le azioni Apple hanno chiuso ieri con un rialzo dell’1,87% a 406,13 dollari. Venerdì i prezzi erano scesi fino a 385 dollari, sui livelli più bassi da dicembre 2011. Dai massimi storici di 705 dollari di settembre 2012, le azioni Apple hanno perso il 73,6% del loro valore. Il colosso hi-tech di Cupertino deve fare i conti con una spietata concorrenza nel settore e con il peggioramento dell’outlook macroeconomico a livello globale.

APPLE CROLLA SOTTO 400$ AI MINIMI DA DICEMBRE 2011

Gli investitori e gli analisti finanziari stanno cercando di capire se la società sarà in grado di mantenere lo stesso livello di innovazione e di competitività dimostrato fino a poco dopo la scomparsa del suo fondatore Steve Jobs. Tra l’altro le ultime versioni di iPhone e iPad hanno evidenziato solo un lieve miglioramento della marginalità rispetto ai prodotti precedenti. Anche il nuovo iPad mini non può essere considerato un dispositivo hi-tech rivoluzionario.

GOOGLE SUPERA 800$ PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA

Ad ogni modo non è solo Apple a soffrire questa mancanza di innovazione dei prodotti. Anche la coreana Samsung sembra essere nella stessa situazione, come dimostrato dall’ultima versione dello smartphone Galaxy S4 che è molto simile al Galaxy S3. Apple non è chiaramente in crisi, ma per riprendere quota in borsa il titolo dovrebbe lanciare qualche novità, magari nella tv o negli orologi. Tuttavia, per ora Apple si sta limitando a raccogliere le opportuità offerte dalla Cina.