Fitch minaccia declassamento al rating dell’Italia

di Laura 1

Rischio di declassamento per il nostro Paese: la “minaccia arriva da Fitch” e riguarda il giudizio sul debito italiano. Riley, responsabile dei rating sovrani dell’agenzia statunitense, sottolinea che l’Italia ha bisogno di una credibile rete di protezione e al momento questa non è disponibile, per ora comunque il rating sul debito italiano rimane pari a “A+”. Il futuro appare incerto e non solo per l’Italia: altri Paesi europei potrebbero vedersi tagliare il merito di credito di uno o due gradini a causa della crisi sistemica che influenzerà il giudizio sulla solvibilità degli Stati. Solo alcuni mesi fa, l’agenzia Fitch aveva declassato otto banche italiane e lanciato l’allarme recessione per l’Italia.

Ciò nonostante l’agenzia di rating afferma di non avere delle serie preoccupazioni per l’Italia che a suo avviso non andrebbe incontro ad una ristrutturazione del debito, l’agenzia vuole solo mettere sotto osservazione il suo andamento pensando a delle eventuali implicazioni negative. L’agenzia di rating Fitch ha anche annunciato di aver declassato il rating dell’Ungheria  a ‘BB+’ dal precedente ‘BBB-‘. Il declassamento per questo Paese é significativo per l’ulteriore deterioramento della posizione di bilancio del paese, delle sue condizioni di rifinanziamento e delle prospettive di crescita economica.

 

Se il problema economico italiano continuerà a persistere quindi lo spettro di un declassamento si avvicinerà sempre più: intanto Angela Merkel e Nicolas Sarkozy discutono su come rinforzare i vincoli di bilancio nell’Unione europea, prevedendo sanzioni automatiche per i Paesi che non prendono velocemente e in maniera concreta, provvedimenti per arginare la spesa pubblica. Il rating di Fitch non sembra ripercuotersi negativamente sulle Borse, che proseguono per la loro strada: la giornata di ieri é stata caratterizzata da rialzi per le Borse europee, con Piazza Affari che ha messo a segno un +3,08%, nonostante l’annuncio di un possibile taglio del rating italiano. Bene anche per la Borsa di Londra a +1,50%, Francoforte +2,42%, Parigi +2,66%.

 

 

 

 

Commenti (1)

Lascia un commento