Borse europee positive. La tensione tra Cina e Usa diminuisce

di Daniele Pace Commenta

btpIeri Wall Street era chiusa per la festa del Ringraziamento, il giorno più importante e simbolico per gli Stati Uniti. Ma le notizie su un ammorbidimento di Trump sulla guerra commerciale hanno dato slancio alle borse europee, anche se l’avvio non è stato così scontato. Soffre invece l’Asia, perché le buone notizie riguardavano solo l’Europa.

Le borse europee

Attualmente (11:40 CEST), Milano guadagna l’1,37%, Londra lo 0,37%, Parigi lo 0,73%, Francoforte l’1,07% e Zurigo lo 0,32%.

Vanno male invece le borse in Asia, perché a mezzanotte di venerdì saranno attivi i dazi Usa contro la Cina, per un valore di 34 miliardi di dollari, a cui sicuramente replicherà Pechino con una ritorsione.

“Gli Stati Uniti hanno provocato questa guerra commerciale, non vogliamo combatterla, ma al fine di salvaguardare gli interessi del Paese e delle persone, non abbiamo altra scelta che combattere”, questa la risposta del portavoce del ministro per il Commercio cinese, Gao Feng. Così Tokyo scende dello 0,78%, e Hong Kong dell’1,06%.
Oggi dagli Usa arriveranno i dati su produzione industriale, occupazione, richieste di sussidio e l’indice Ism non manifatturiero.
Il petrolio scende leggermente, con il Wti a 73,87 dollari e il Brent a 77,69 dollari. Oro a 1256 dollari l’oncia.