Borse europee in flessione: delude l’economia tedesca

di Daniele Pace Commenta

borseOre 14:15. Le Borse europee soffrono in mattinata, nonostante la buona performance di Wall Street, ieri sera, sfruttata invece in Asia. A tirare su le borse al di fuori del continente sono le previsioni di un accordo a breve tra Stati Uniti e Cina, con l’incontro, domani, tra Donald Trump e il primo ministro cinese, Liu He. L’Europa invece soffre i cattivi dati dell’economia tedesca.

Le borse

Questa mattina il Nikkei di Tokyo ha chiuso a +0,05%, mentre Shanghai ha offerto un ottimo +0,94% e Shenzhen un +0,73%. Stona Hong Kong con il -0,17%.

Ora invece Milano scende dello 0,40%, Londra dello 0,54%, Parigi dello 0,32%. Francoforte invece recupera fino ad appena sopra la parità, mentre Zurigo soffre a -0,21%.
A Piazza Affari è sotto osservazione Unicredit per le voci, rilanciate dal Financial Time, su una possibile alleanza con Commerzbank, nel caso saltasse l’unione con Deutsche Bank. Male Fca. Se Londra soffre per la Brexit, Francoforte deve fare i conti con i dati sugli ordini industriali tedeschi, giù del 4,2% a febbraio. Ma anche le previsioni di crescita sono state dimezzate dagli analisti, passando dall’1,9% allo 0,8%.

La Cina vuole tagliare tasse e tariffe per 45 miliardi di dollari. Saranno abbassate anche le bollette internet, gli oneri portuali e le bollette elettriche per le imprese.