Borse incerte, nonostante il buon avvio. Riprende l’economia cinese

di Daniele Pace Commenta

Donald TrumpOre 14.25. Le Borse europee hanno aperto bene ma durante la mattinata incontrano qualche difficoltà. Gli investitori sembrano comunque ottimisti, visto che l’economia cinese ha dato segnali di ripresa. Intanto sono iniziate le pubblicazioni delle trimestrali a Wall Street, e si iniziano a tenere d’occhio i titoli segnalati. Buoni segnali, almeno nelle dichiarazioni, anche per i colloqui tra Cina e Usa, per il fronte dazi.

Le borse

La mattinata si apre bene per Milano, che si mantiene a +0,28%, mentre scende Londra, che poi tenta un recupero ma resta appena sotto alla parità. Per Parigi il bilancio è positivo dello 0,11% mentre Francoforte segna il più 0,13%. A Zurigo si registra il +0,38%.

Questa mattina il Nikkei di Tokyo ha chiuso con un ottimo +1,37%. Male invece Shanghai, che cede lo 0,34%, così come Shenzhen, giù dello 0,78%. Male anche Hong Kong con il 0,33%.
Scende anche il dollaro, dopo che Trump si è scagliato contromla Federal Reserve. L’euro segna 1,1309 dollari e a 126,57 yen. Lo spread italiano scende a 247 punti e il rendimento al 2,52%.

In frenata anche il petrolio con il Wti a 63,58 dollari il barile e il Brent a 71,36 dollari. Giù anche l’oro, a 1.288 dollari l’oncia.