Stop Alitalia, Ita vende biglietti dal 26 agosto

di Valentina Cervelli Commenta

Dal 26 agosto Alitalia cesserà di vendere i biglietti per il periodo post 15 ottobre, lasciando il posto a Ita che da domani potrà avviare ufficialmente la sua attività commerciale e quindi essere pronta alla piena operatività il prossimo 15 ottobre, giorno del via libera stabilito per il nuovo vettore.

Rimborso per i voli Alitalia post 15 ottobre

È un dato di fatto che la stessa Commissione Europea che il Governo avevano sottolineato come dopo la ricezione della comfort letter dello scorso 15 luglio non vi sarebbe stato bisogno di altre autorizzazioni, dando spazio libero ai commissari straordinari di Alitalia di occuparsi delle fasi finali della trattativa, ovvero le vendite dei comparti e del marchio. La cessione di tutto quel che è necessario deve avvenire entro il 7 settembre: è questo il limite massimo all’interno del quale l’ex vettore dovrà muoversi per fare sì che Ita possa partire a ottobre senza problemi.

Ita inizierà da domani sul suo sito ufficiale, nelle biglietterie aeroportuali e nelle agenzie di viaggio a vendere i propri biglietti mentre Alitalia smetterà questa notte, inviando una comunicazione via email a coloro che hanno già acquistato presso le sue biglietterie e gli altri canali voli Alitalia successivi al 15 ottobre. Al fine di tutelare i consumatori verrà data occasione ai passeggeri di sostituire il proprio biglietto con uno equivalente entro il 14 ottobre o ricevere un rimborso integrale grazie alla costituzione di uno specifico fondo statale messo a disposizione di oltre 100 milioni di euro.

Biglietti di Ita in vendita sul sito ufficiale

Come già anticipato l’attuale sito ufficiale di Ita consentirà ai passeggeri l’acquisto di biglietti: nel frattempo partirà la realizzazione di un sito web dedicato basato su tecnologie innovative. Tra ciò che è emerso nelle ultime ore vi è anche la volontà di Ita di partecipare alle gare relative alla continuità territoriale sulle tratte riguardanti la Sicilia e la Sardegna.

Un nodo importante si è creato per ciò che concerne il servizio clienti, che dovrebbe essere affidato alla Covisan: fattore questo che ha creato malumori nei sindacati che hanno assistito all’eliminazione dei servizi di Almaviva e che in attesa dell’avvio ufficiale da parte della nuova squadra vedono lo svolgimento del customer care in mano al personale di Alitalia in amministrazione straordinaria. Con la nuova azienda verranno utilizzate anche l’intelligenza artificiale e nuove tecnologie per rispondere a tutte le esigenze dei passeggeri e rendere possibile una sensibile facilitazione delle prenotazioni, delle ricerche dei voli e di tutto quel che li riguarda anche poco prima della partenza del volo.