Ubs in perdita ma le prospettive sono buone

Ancora dati negativi per i bancari: il colosso bancario svizzero UBS, chiude il terzo trimestre con una perdita di 564 milioni di franchi svizzeri. Tuttavia la banca precisa in una nota che, esclusi gli oneri contabili pari a 2,15 mld, l’utile sottostante ante imposte è stato pari a 1,557 mld. La banca registra quindi un incremento della redditività sottostante riconducibile ai migliori risultati dell’area Fixed Income, Currencies and Commodities di Investment Bank. Per il 2009 continuerà la riduzione dei costi: al 30 settembre 2009 il numero dei dipendenti era pari a 69.023, in calo di 2.783 unità ma il colosso finanziario ha deciso di ridurre ancora fino a 65.000 dipendenti. Intanto vedremo se lo scudo fiscale peserà nei prossimi mesi sulla banca svizzera.

Lascia un commento