Rendimento BOT annuali sotto l’1,5% a dicembre 2012

di ND82 Commenta

Il Tesoro italiano ha collocato con successo i Buoni Ordinari del Tesoro a 12 mesi, nonostante le preoccupazioni dovute all’aumento del rischio politico in Italia a seguito della decisione del premier Mario Monti di rassegnare le dimissioni dopo aver completato l’iter della Legge di Stabilità. L’aumento della volatilità sullo spread non ha influito sull’andamento dell’asta odierna, che ha confermato il trend discendente dei tassi italiani in atto ormai da diverse settimane. Domani il Tesoro replicherà con un’asta dei BTP a breve-medio periodo, con focus sulla scadenza triennale.

Oggi, secondo quanto comunicato pochi minuti fa dalla Banca d’Italia, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha collocato BOT scadenza 13 dicembre 2013 per un controvalore complessivo pari a 6,5 miliardi di euro, che rappresenta tutto il quantitativo offerto dal Tesoro. La domanda degli investitori è stata pari a 12,615 miliardi di euro. Il rapporto di copertura si è attestato a 1,94, in crescita dal bid to cover ratio di 1,76 evidenziato nell’asta di novembre scorso.

Nell’asta del 13 novembre scorso la domanda era stata pari a circa 11,47 miliardi di euro, rispetto a un quantitativo offferto dal Mef di 6,5 miliardi di euro. Il rendimento lordo dei BOT annuali è stato pari all’1,456%, in calo rispetto all’1,762% registrato nell’asta di novembre. Il rendimento dei BOT annuali scende così sui livelli più bassi da marzo scorso. Il prezzo di aggiudicazione è stato pari a 98,549. Tra un paio di giorni andranno in scadenza titoli di stato a 3 e 12 mesi per 10,7 miliardi di euro.

Intanto, sul mercato secondario dei titoli di stato il Btp rialza la testa dopo aver sperimentato un paio di giorni difficili a causa della crisi di governo. Dopo la comunicazione dei risultati dell’asta dei BOT annuali, lo spread Btp-Bund è in discesa a 334 punti base. Il rendimento lordo del Btp decennale è attualmente intorno al 4,68%. Positiva Piazza Affari, che ieri ha chiuso la seduta con un rialzo dell’1,51%. L’indice azionario FTSE MIB guadagna lo 0,27% a 15.627 punti.

Lascia un commento