Rendimento Bot a 6 mesi sale allo 0,949% a dicembre 2012

di Redazione Commenta

Inizia oggi la due giorni di emissioni obbligazionarie del Tesoro, che chiuderà così il programma di collocamento di titoli di stato per il 2012. Stamattina sono stati piazzati Bot semestrali e Ctz biennali, mentre domani toccherà ai Btp a 5 e 10 anni. A sorpresa il rendimento dei Buoni Ordinari del Tesoro è aumentato, discostandosi leggermente dal trend discendente dei tassi italiani in atto ormai da circa cinque mesi. Il collocamento odierno arriva appena dopo la riapertura di Piazza Affari a seguito delle festività natalizie.

Stamattina Bankitalia ha comunicato che il Ministero dell’Economia e delle Finanze è riuscito a collocare Buoni Ordinari del Tesoro per un importo totale pari a 8,5 miliardi di euro, ovvero l’intero ammontare previsto. In dettaglio sono stati emessi Bot semestrali con scadenza 28 giugno 2013. Il codice ISIN di questi titoli è IT0004874084. La domanda è stata pari a 13,321 miliardi di euro. Il rapporto di copertura tra ammontare richiesto e quantitativo offerto si è attestato a 1,57.

BTP: RENDIMENTO 2012 SFIORA IL 18%

Nell’asta dei Bot annuali dello scorso 12 dicembre il rapporto di copertura fu pari a 1,94, mentre nella precedente asta dei Bot semestrali del 28 novembre scorso – che vide l’emissione di 7,5 miliardi di euro di titoli semestrali – fu pari a 1,65. Il rendimento lordo dei Bot a 6 mesi è cresciuto allo 0,949%, sui massimi di fine ottobre scorso. Nell’asta precedente il “gross yield” fu pari allo 0,919%. Il prezzo di aggiudicazione è stato di 99,536.

PREVISIONI SPREAD BTP-BUND 2013

Il Tesoro ha piazzato anche 3,25 miliardi di euro di Certificati del Tesoro Zero Coupon, ovvero quasi il massimo della forchetta prevista dal Mef tra 2,5 miliardi di euro e 3,5 miliardi di euro. La richiesta dei Ctz biennali è stata pari a 5,495 miliardi di euro, che equivale ad un bid-to-cover ratio di 1,69 in crescita dall’1,5 dell’asta del mese scorso. Il rendimento lordo dei Ctz è sceso all’1,884% dall’1,923% del mese scorso. Dopo la diffusione dei risultati dell’asta di Bot e Ctz, lo spread Btp-Bund è in rialzo a 316 punti base.

Lascia un commento