Rendimento nuovo BTP Italia

di Redazione Commenta

La nuova emissione del MEF è stata già vista e rivista nei dettagli e con l’uscita della comunicazione sui dettagli ora gli investitori hanno tutto quello che serve per essere pronti ad accogliere il nuovo BTP sottoscrivibile on-line tramite home banking; l’ISIN da seguire è IT0004806888 ed il regolamento è previsto al 26 marzo 2012 mentre la scadenza il 26 marzo 2016.

Sappiamo inoltre che il rendimento sarà legato all’inflazione italiana, e questo sarà probabilmente il punto di forza dell’emissione in corso visto che dopo la fase di crisi profonda le preoccupazioni sono per un’incidenza troppo alta dell’inflazione nella vita delle famiglie Italiane. A sbilanciarsi nelle previsioni sul rendimento del nuovissimo BTP è Milano Finanza che, facendo calcoli sui dati attuali e sulle previsioni a breve termine, riesce a ricavare cifre interessanti che rassicureranno gli indecisi entro la data dell’emissione.

Il trend in salita dell’inflazione potrebbe fare arrivare il dato al 3% così che il rendimento del BTP sarebbe intorno al 5% lordo per il primo anno. Se invece il dato attuale (2%) verrà confermato, il Buono staccherà cedole con il 4.2% di rendimento annuo lordo. Sappiamo che il titolo può essere tenuto fino a scadenza o meno, ma nel caso si decida di onorare l’impegno preso con l’acquisto fino al 2016 (per questa prima emissione) verrà corrisposto un “premio fedeltà” dello 0.4%.

La tassazione del BTP Italia è la stessa prevista per gli altri titoli di Stato; il 12.5% sul capital gain, che va’ a compensarsi con eventuali minus valenze maturate sul conto deposito.

L’emissione del BTP Italia avrà sicuramente impatto su tutto il mondo dei titoli di Stato Italiani e per questo andrà monitorato lo spread Btp-Bund; questa è l’ennesima prova di forza per l’indicatore, che comunque negli ultimi tempi è riuscito a recuperare terreno e stabilizzare l’andamento ribassista per il ritorno sotto quota 300.

CARATTERISTICHE BTP ITALIA

IPOTESI RENDIMENTO BTP ITALIA

Lascia un commento